IMG_1354

E chi l’avrebbe mai detto? E’ arrivato IL giorno. Domani è il 28 Maggio e nel pomeriggio in aereo arriverò a Bordeaux, per poi prendere un treno in serata che mi porterà a Bayonne.

Dopo la notte lì mi dirigerò a Saint Jean Pied de Port ed inizierà il mio Cammino.

Mi chiedevo “come starò il giorno prima?”. Normale. Solo un pò preoccupato per le solite cose pre-partenza: avrò preso tutto ciò che mi serve? Avrò troppo, visto che è bene ridurre al minimo il bagaglio?
La bici arriverà sana? Ce la farò a rimontarla tutta?

Umane preoccupazioni, ma per il resto pronto ad inziare ciò che mi rendo conto non essere un’impresa incredibile per l’umanità, ma una grande impresa per me.
Mi aspettano 800km da pedalare, una distanza che un ciclista professionista si ciuccia in 3/4 giorni, io no.

Non posso dire di non essere allenato…di km quest’anno ne ho fatti quasi 1500: non è una cifrona esagerata però dai, non male anche considerato che per almeno 1 mese non sono potuto uscire tra Febbraio e Marzo, visto che marzo lo ero io.

La bici è imballata, come si può vedere dalla foto. Lo zaino è colmo al limite, non ci sta più neanche un cotton fioc. Sono solo indeciso sull’ultima giacchetta da scegliere: un pò più pesa o un pò più leggera? Decido domattina prima di partire.

Alle 10 passa il Marottone che mi porterà a Malpensa.

Qualora a qualcuno venisse voglia di partire in futuro, se posso essere da spunto su cosa portare, nel mio zaino ho:

– 2 magliette tecniche corte
– 2 maglie tecniche lunghe
– 1 maglia tecnica misto lana
– 3 sotto pantaloni con fondello
– 3 pantaloncini
– 1 pantalone mezza gamba (giusto per non definirlo “leggin”)
– 3 paia di calzini tecnici
– 1 paio di calze lunghe tecniche
– 2 giacca antivento (1 un pò più pesa)
– 1 gilet antivento
– guanti, casco, occhiali da sole
– 1 pantaloncino
– 2 t-shirt (poi contiamo 1 t-shrit in più che indosso, con un paio di pantaloni lunghi ed una felpina)
– 2 paia di mutande (+ quelle indosso)
– 2 paia di calzini
– 1 paio di ciabatte
– 1 paio di scarpe di scorta
– 2 asciugamani in microfibra
– 1 sacco lenzuolo
– 1 cuscino gonfiabile
– borsina igiene con spazzolino, dentifricio, filo, pasta di fissan (per le mie chiappette), mini shampoo, mini bagnoschiuma, saponetta, cottonfioc, garze, aspirine, crema idratante, pomata anti insetti, deodorante, salviette umidificate, salviette strelizzanti, amuchina e credo basta.

Poi nella borsa a parte ci sono gli attrezzi, la camel bag, 1 borraccia, 2 camere d’aria (che spero di riportare integre). In realtà distribuiti tra pochette sottosella, triangolo sul telaio e marsupio/borsa sul manubrio.
Un gps Garmin (vi sto facendo pubblicità) per il mio viaggio.

In più iPod, iPad e macchina fotografica.

Ecco, adesso se un ladro ha bisogno di qualcosa sa cosa trova da me. Ah, di soldi ne ho pochi, l’iPod ha almeno 7 anni e l’iPad ha codici di accesso segretissimi e lo bloccherei subito. Quindi, ladro, non ti serve nulla.

Aggiornerò questo blog, se riesco, ogni giorno.

Sono molto felice, me lo si lasci dire. E’ un’emozione bella e strana.

800km sono tanti, vorrei farli in 12/13 giorni al massimo. Tuttavia ci sto alla regola del Cammino: il Cammino non lo programmi tu ma è Lui che programma te.

E così sia.

Per iniziare la canzone che mi dedico è Pedala di Frankie Hi-NRG

Buen Camino Paolo! Buen Camino bici!

Ultreya!

Un pensiero riguardo “Si parte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...